E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

sabato 21 maggio 2011

Piccolo viaggio alla scoperta della moda del Settecento




Dopo aver parlato di moda stile impero in un precedente post, stavolta ci addentriamo nella moda del Settecento: certamente più vistosa e a tratti kitsch!!!

1750-1780

In questo periodo si usa un abito intero aperto frontalmente e indossato sopra una sottogonna dello stesso tessuto dell'abito; il corpino è aderente, di forma conica (questo "grazie" ad un busto steccato) con un'ampia scollatura quadrata e maniche lunghe fino al gomito, completate da ricchi polsini cascanti e merletti arricciati imbastiti di volta in volta all'abito. Il corpino rimane frontalmente aperto e lo spazio è riempito da Piece d'Estomac: un triangolo di tessuto riccamente decorato tenuto in posizione fissandolo con spilli o un'imbastitura al sottostante busto. Il volume della gonna è ampio sui fianchi e dritto davanti e dietro; tale volume è ottenuto indossando un panier: una gabbia rigida. Le scarpette hanno alti tacchi a rocchetto e fibbie gioiello.

Le acconciature si sviluppano in altezza: sempre più elaborate e complicate, tanto da incorporare decorazioni e oggetti di vario genere come fiori, piume, uccellini impagliati e addirittura navi in miniatura!!!







1780-1789

La moda di fine secolo si contraddistingue per una maggiore semplicità: il panier va scomparendo rimanendo confinato all'abito della corte. Il volume sui fianchi, non più solo laterale ma spostato sul dietro, è garantito da cuscini imbottiti di ridotte dimensioni o dalle sole sottogonne. Le decorazioni sono più semplici. Spesso la sottogonna è di tessuto e di colore contrastante con l'abito. Le scollature sono coperte da uno scialle, il fisciù. Le maniche sono lunghe fino al polso. Le acconciature sono composte da riccioli che incorniciavano il viso e la cipria non viene più usata: i capelli sono del colore naturale. Anche il trucco del volto è più discreto e naturale.

1790-1795

In questa fase gli abiti si semplificano ancora di più (si va verso la vera e propria moda stile impero): il punto vita si sposta verso l'alto, sottolineato da cinture di seta, i tessuti sono leggere mussole di cotone dai colori chiari. I corpini sono più morbidi e le gonne perdono sempre più volume. Le scarpette hanno tacchi bassi e i copricapi sono ampie cuffie sormontate da nastri e piume, che coprono morbide acconciature con boccoli ricadenti.


Ora, sempre grazie ai costumi di alcuni film, vediamo questa evoluzione...














































































































I costumi sono dei seguenti film: La duchessa, Marie Antoinette e Becoming Jane.

12 commenti:

Petali rossi ha detto...

Sono fantasticiiii! Quanto pagherei per poterne indossare anche solo uno!

Vele Ivy ha detto...

Eccomi! Non potevo mancare a questo appuntamento :-)
Devo dire che anch'io preferisco l'eleganza dello stile impero, ma anche questo stile ha il suo perché di romanticismo ^___^
Mi ricorda quando ero piccola e per Carnevale la mamma mi vestiva da damina rosa, con tanto di gonna a cerchio e cappellone!

Silvia ha detto...

@Petali rossi: anch'io!!!!!

@Vele Ivy: ahhh, la maschera di carnevale!!! Io infatti ho il rimpianto di non aver avuto la maschera da dama del Settecento: mia madre voleva comprarmela... ma io scelsi quella di Minnie...

Pupottina ha detto...

wow!
questi abiti fanno sognare di essere in un'altra epoca ....
buon lunedì ^__________^

Silvia ha detto...

@Pupottina: infatti, il bello dei film in costume è proprio d'immaginare di vivere in un'altra epoca!!!

Buon lunedì anche a te!

;-)

sylvia-66 ha detto...

Che rivoluzione nel giro di un secolo! Dalle mega-gonne, mega-copricapo, mega-acconciature all'essenzialità elegantissima dello stile Impero.
Ovviamente, preferisco quest'ultimo, anche solo per la maggiore libertà che sembra dare al corpo femminile, quasi come se esprimesse maggiore libertà anche sociale (nei limiti del possibile, per i tempi!).
Un post sognante e preciso, come sempre, mia cara Silvia! Un abbraccio

Silvia ha detto...

@sylvia-66: vero, si tratta di un'evoluzione davvero evidente!!! Lo stile impero è indubbiamente più bello e pratico... peccato che sia durato pochi anni, io lo avrei adottato per tutto l'Ottocento!! Grazie!!!

;-)

Lunga ha detto...

bellissimi i vestiti.... però tempo poco comodi!!!! soprattutto il parruccone! se penso al caldo di adesso svengo!

Silvia ha detto...

@Lunga: Ahahahahaha, hai ragione!!!!

;-)

Francesca D. ha detto...

Bellissimo post, Sai bene quanto io ami il settecento, l'ho divorato con gli occhi! Grazie!

Miss Claire ha detto...

Ciao cara, ero sparita nella nuvola lavoro, ma rieccomi qua!
Come stai?
Questi costumi sono opere d'arte...peccato che la moda di oggi non contempli niente del genere...sebbene, ami particolarmente la praticità dell'abbigliamento casual! :)

Silvia ha detto...

@Francesca: sì, lo so che hai una passione per quel secolo!!! Grazie a te!!

@Miss Claire: tutto bene, tu? La moda di oggi è sicuramente più pratica e comoda... però manca di quel fascino che avevano gli abiti del passato e questo è un vero peccato...