E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

sabato 12 gennaio 2013

Orgoglio e pregiudizio: la mia recensione!




E' verità universalmente riconosciuta che Orgoglio e pregiudizio sia un capolavoro inarrivabile della letteratura mondiale. Per quanto poco si conoscano i gusti e le differenti attitudini di ciascun lettore di ogni latitudine... tale verità è così radicata nella storia della letteratura che nessuno si sente in animo di dubitarne!

Mi sono permessa di giocare col famosissimo incipit del romanzo per sottolineare ancora una volta la meraviglia del genio di una mente (e di una penna) eletta come quella di Jane Austen; e del suo racconto vecchio di 200 anni ma incredibilmente moderno che ci regala, ancora prima di una storia d'amore memorabile, il ritratto di signora più prezioso della letteratura britannica (e non): Elizabeth, ragazza emancipata, intelligente, libera che dimostra di poter essere al pari di un uomo e che non accetta di essere un grazioso pezzo di arredamento, come si pretendeva fossero le donne all'epoca. Io la considero una femminista ante litteram e per questo l'ammiro così tanto!

Inghilterra di fine Settecento, campagna inglese: le avventure/disavventure delle sorelle Bennet all'inseguimento dell'amore della vita, tra balli, amicizie, ufficiali, maldicenze, incomprensioni, differenze di classe, orgoglio e pregiudizio. Elizabeth Bennet è la protagonista: fanciulla intrepida, sagace e ironica, eroina indiscussa di questa vicenda e apripista di una lunga serie di protagoniste della storia della letteratura mondiale forti, decise e padrone del proprio destino e incapaci di lasciarsi trascinare dagli eventi. Incontra/scontra, rincontra/scontra ancora e alla fine cede all'inevitabilità dell'amore per Mr Darcy, prototipo dell'arroganza e dell'orgoglio della classe sociale privilegiata dell'epoca nei confronti delle classi inferiori; orgoglio contrapposto al pregiudizio della stessa Elizabeth a causa della ricchezza e snobismo di lui. Amore e odio e infine amore per due personaggi che sembrano essere lontanissimi di primo acchito, ma che nella semplicità del loro sentimento si scoprono anime gemelle.

Un libro indimenticabile. Il capolavoro di Jane Austen: lo scrittore britannico più venduto al mondo dopo Shakespeare!




11 commenti:

Anonimo ha detto...

Splendida recensione per un classico che direi si possa ormai considerare intramontabile..anche solo per averci regalato questo romanzo Jane Austen dovrebbe essere elogiata constantemente :)
Holly

laura ha detto...

Cara Silvia davvero un'ottima sintesi di un capolavoro che vale la pena leggere, rileggere e vedere anche nelle pur diverse rappresentazioni video che ne sono state fatte.
Un caro saluto
Ps viste le ottime recensioni che hai fatto e qualche puntata che sono riuscita a vedere qua e là mi sono procurata e sto vedendo dalla prima serie Downtown Abbey ;-))

Vele Ivy ha detto...

Quanta passione nelle tue parole!! Condivido pienamente! Non ci si può che innamorare di Elizabeth e Darcy. Elizabeth, con la sua ironia, è un personaggio modernissimo. Mi è venuta voglia di rileggerlo per l'ennesima volta!!

Silvia ha detto...

@Holly: grazie! Ehehehe, si può ben dire che Orgoglio e pregiudizio sia intramontabile da due secoli a questa parte!!!

@laura: grazie! Sì, Orgoglio e pregiudizio va letto/riletto, visto/rivisto in tutte le salse... e la magia non cambia mai!
Ahhh, stai vedendo Downton Abbey?? Hai fatto bene! Specie le prime due stagioni sono davvero memorabili! Poi fammi sapere le tue impressioni!

Silvia ha detto...

@Vele Ivy: grazie! Ehehehehe, sono contenta che la mia recensione ti ha fatto venir in mente l'idea di rileggerlo!!!

Lucy ha detto...

Oh sì, la più grande di tutte!

Silvia ha detto...

@Lucy: ben detto!!!

;-)

laura ha detto...

Ti farò presto sapere non dubitarne ;-))

Antonella Buzzi ha detto...

Un intramontabile capolavoro!

Sara Pugliese ha detto...

Condivido

Silvia ha detto...

@laura: ok!

@Antonella: sì!!!

@Sara: ^_^