E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

giovedì 10 gennaio 2013

Downton Abbey: un Christmas special... poco special




E' passato un anno dalla partita di cricket e le cose in quel di Downton sembrano andare a gonfie vele: il castello è al sicuro e Mary è incinta del tanto sospirato erede. L'upstairs si reca in visita da alcuni parenti in Scozia, mentre il downstairs rimane a casa tra argenterie da lucidare e fiere paesane... Cosa mai potrebbe turbare l'armonia faticosamente riconquistata dopo incertezze e dolore?

Temo che le idee di Mr Fellowes siano finite. Un quotidiano inglese ha definito il Christmas special il programma televisivo più brutto della storia... e se ciò di primo acchito può sembrare un'esagerazione... beh, non siamo così distanti dalla realtà, ahimé. Già nella mia recensione della terza serie avevo enumerato le mie perplessità su una stagione mai veramente esaltante e avvincente, priva della brillantezza di un tempo, e purtroppo il disastroso speciale natalizio ha confermato tutte le mie impressioni e il sospetto che si è fatto largo da un po': le idee sono finite e il disperato tentativo di allungare il brodo non ha fatto altro che peggiorare le cose. Al di là delle defezioni di alcuni attori del cast, che ormai credo tutti sanno, che hanno costretto la sceneggiatura a far uscire di scena in maniera tragica un paio di personaggi amatissimi, la colpa di questo inarrestabile declino dello show è da imputare all'incapacità di Fellowes di mettere la parola fine quando era giunto il momento di farlo. Con l'individuazione del nuovo erede in Matthew e il lieto fine della sua storia d'amore con Mary... Downton Abbey era giunto a compimento e doveva essere concluso al suo apice; invece, per non perdere la gallina dalle uova d'oro si è arrivati a tirare troppo la corda... riducendo così Downton Abbey ad una serie piatta e senza scossoni. 
Il Christmas special si è rivelato un episodio incolore, insipido e a tratti noioso! E la cosa peggiore è che si è rivelato anche e soprattutto un episodio composto da una serie di scene "copiate" da altre puntate delle prime due stagioni: la scena della fiera con tanto di corteggiamento di un membro del downstairs è un déjà vu della fiera vista nella prima stagione; la cameriera invaghita di Branson ricorda fin troppo l'invaghimento della cameriera per Lord Grantham della seconda stagione e persino il flop economico del parente scozzese riprende il rischio tracollo economico di Downton della terza stagione. A questo si aggiunge la totale noia per tutta la parte scozzese (a salvarsi è stato solo il sublime paesaggio delle Highlands) e per il personaggio di Rose che sembra destinato ad avere un ruolo di primo piano in futuro... ma finora non ha dato al pubblico particolari ragioni per affezionarsi alle sue vicende.

Ho amato tantissimo Downton Abbey e a vederlo ridotto ad uno spettacolo patetico, ripetitivo e senza emozioni mi piange il cuore. Sono dell'opinione che bisognava concludere la serie quando era arrivato il momento, quando la storia poteva chiudersi in maniera dignitosa e credibile. Il tirare avanti per forza una storia che non ha più niente da dire è uno sbaglio enorme, perché così ci ritroviamo senza alcuni personaggi amatissimi, senza idee per la quarta stagione, con un pubblico scontento e una scia di eventi tragici che fanno male al cuore dei fan di questa serie. Non ci resta che vedere come verrà gestita la quarta stagione... con un occhio più che mai nostalgico al passato...

Voto: 5

10 commenti:

Eliza ha detto...

Questo special mi veramente delusa, sarà che quello dell'anno scorso invece mi era piaciuto tantissimo...mha, speriamo in una ripresa della serie che già negli ultimi episodi "regolari" aveva iniziato un po' a scricchiolare. Spero solo che la partenza di alcuni protagonisti non obblighi a scelte, diciamo, qualitativamente carenti.

Lisa Costa ha detto...

Pienamente d'accordo! Si è trasformata in una ripetitiva soap opera mentre inizialmente aveva doti sociologiche e storiche, nonchè una trama, affascinanti. Non so se seguirò la prossima stagione, ho paura di cos'altro si inventeranno per andare avanti!

Anonimo ha detto...

Concordo in parte. Adoro Downton Abbey da quando è iniziato,ma certe scelte recenti non le condivido affatto (Sybil,la storia di Bates in prigione, Rose);tuttavia credo anche che l'insuccesso di questo Christmas Special dipenda soprattutto dal finale, e questo ahimè è stato deciso per i motivi che tutti sappiamo.
Per quanto tu abbia ragione nel far notare come la puntata sia stata una ripresa,diciamo così, di tematiche già trattate,io l'avevo apprezzata molto e considerata buona,sino al tragico finale.
Il fatto è che per me il Christmas Special è più un film a sè e non mi aspettavo dunque particolari evoluzioni nella trama;al contrario,era solo un modo per rivedere quei personaggi da me tanto amati.
Il finale ha però dato un tono amarissimo al tutto,che ovviamente non ci stava.
Detto questo,concordo nel dire che la serie ha degli evidenti problemi ultimamente, e spero tanto che la quarta stagione non scenda ancora più di livello.
Holly

Federica ha detto...

Nooo, che delusione! hai ragione tu però, bisogna saper sempre quando è il momento di abbandonare qualche cosa, se non è più originale o spontanea.
Credo però che la guarderò lo stesso, almeno per i paesaggi!
Baci, Federica

Pupottina ha detto...

ho seguito qualche puntata ma non mi ha entusiasmata molto. era troppo lenta, con troppi personaggi. troppo lunghe le puntate e con troppa pubblicità ... forse avrei dovuto seguirla con più impegno

Silvia ha detto...

@Eliza: mah, speriamo che sapranno fare scelte più sagge per la quarta stagione... ma temo comunque che Downton non tornerà ad essere quello di una volta...

@Lisa: hai ragione, all'inizio aveva una profondità di personaggi e di tematiche non indifferente... poi pian piano ha perso molto del suo smalto. Credo che comunque, la quarta stagione bisognerà seguirla, almeno per vedere come sistemeranno le cose...

@Holly: guarda, auguriamoci che la quarta stagione non vada peggio di così... anche se devo dire che fare peggio di così mi sembra difficile...

@Federica: ehehehehe, sì, almeno i paesaggi sono sempre gli stessi, ossia bellissimi!!!

@Pupottina: forse non è il tuo genere o forse è stata la pubblicità a rovinarti la visione; magari dovresti provare a rivedere un episodio senza pubblicità per valutare se ti piace o meno... Perché almeno le prime due stagioni meritano assolutamente di essere viste!

Strawberry ha detto...

Il christmas special non è piaciuto neanche a me... per le idee finite non so, anche Shonda Rhime fa sparire due/tre personaggi a stagione ma Grey's anatomy riesce ancora a farsi seguire...chissà...certo che se la storia non prende un bel La con la prossima stagione, spero in una chiusura per lasciare intatto il bel ricordo della stagioni passate...

Sara Pugliese ha detto...

La sua faccia bianca con il sangue che colava mi ha perseguitato per qualche giorno.

Silvia ha detto...

@Strawberry: beh, ma le serie americane come struttura sono diverse da quelle inglesi... quindi ci sta che ci sia un continuo cambio dei personaggi (specie in quelli di ambientazione medica): specie se poi vanno avanti per tante stagioni... Ma Downton Abbey nasce come miniserie e dovrebbe essere più "concentrata", ecco! Inoltre, la storia poteva dirsi conclusa o quasi arrivati ad un certo punto... il problema è che essendo il prodotto tv forse più di successo della storia televisiva britannica... è mancato il coraggio di chiuderlo quando era arrivato il momento. Non so se dopo la quarta stagione ci sarà un ulteriore seguito... ma temo che la qualità delle prime due stagioni sarà ineguagliabile...

@Sara: a chi lo dici...

Anonimo ha detto...

eh mi tocca concordare con sara!anche a me quell'immagine ha impressionato molto..:(
holly