E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

sabato 22 settembre 2012

Sissi poetessa

Durante le vacanze ho avuto la possibilità di leggere una raccolta di poesie di Elisabetta d'Austria, la celebre Sissi (anche se ci tengo a sottolineare che in originale sarebbe Sisi), infatti verso la metà degli anni Ottanta dell'Ottocento l'imperatrice scoprì la poesia come mezzo di comunicazione per registrare emozioni, pensieri e soprattutto come riflessione sulla sua vita. Le sue, ovviamente, non sono poesie da premio Nobel... però sono interessanti perché ci raccontano fatti e situazioni della corte austriaca e dei vari personaggi che la popolavano! Spulciando la raccolta ho trovato una poesia che mi ha particolarmente colpita e ho deciso di postarla!
 
 
 
 
Abbandonata
 
Scrivo in grande solitudine
queste piccole poesie;
afflitto e triste il cuore
la mia anima avvilisce.
 
Come ero giovane un tempo e ricca
di gioia di vivere e di speranze;
ai miei impulsi nulla pareva resistere,
il mondo intero era dischiuso innanzi a me.
 
Ho amato, ho vissuto
e ho girato il mondo;
mai però ho avuto quel che più desideravo.
Ho ingannato e sono stata ingannata!
 
Godollo, Budapest, novembre 1886
 
 
 
 
Inoltre, ecco alcuni versi che ho estrapolato da due poesie diverse!
 
"Se non posso più dire di possedere la felicità,
allora non voglio nemmeno vederla dinnanzi!"
 
Aprile 1885
 
"Se l'amore mi ha sorriso
grigia è stata poi la pena"
 
Settembre 1885
 
(da: Elisabetta d'Austria, Diario poetico, Mgs Press)


12 commenti:

Vele Ivy ha detto...

La poesia che hai postato è davvero emblematica della sua vita, o almeno dell'idea che me ne sono fatta. Probabilmente tutta la passione che aveva da giovanissima è stata imbrigliata dalla vita di corte. E' triste pensare a tutto ciò...

Anonimo ha detto...

Caspita,non sapevo che avesse scritto poesie..quella che hai condiviso è molto semplice,e proprio per questo riesce a rendere l'idea di ciò che stava provando in quel momento Sissi.
Certo non deve essere stato facile fare la vita che ha avuto lei,passare da una giovinezza spensierata agli obblighi di corte..
Holly

Toinette ha detto...

Bel post,come sempre Silvia...Adoro la figura di Sissi fin da quando ero bambina!
Buon fine settimana!!!

Silvia ha detto...

@Vele Ivy: sì, infatti, questa poesia racconta un po' la sua vita, quello che ha perso entrando nella famiglia imperiale, il fatto che non ha amato davvero il marito e quindi non ha potuto avere dalla vita quello che davvero sognava... è una poesia triste, in effetti...

@Holly: sì sì, ne ha scritte parecchie di poesie! Questa in particolare l'ha scritta in un momento di sconforto perché si trovava da sola a Budapest e sentiva la mancanza della sua figlia prediletta, Maria Valeria. Indubbiamente la sua non è stata una vita facile... però leggendo la sua biografia attentamente capisci che magari anche lei poteva fare di più per essere accolta meglio a corte: Francesco Giuseppe la adorava e se lei fosse stata più furba avrebbe potuto fare quello che voleva a corte... ma ha preferito fuggire...

@Toinette: grazie! Anch'io sono sempre stata affascinata da Sissi! Pur con le sue luci e ombre... rimane sempre una figura femminile eccezionale!

Anonimo ha detto...

Grazie per la tua risposta!!Probabilmente la biografia mi aiuterebbe a capire chi era veramente,soprattutto considerato il fatto che sono molto condizionata dai film su di lei che ho visto mille volte)
Holly

Silvia ha detto...

@Holly: ti consiglio di leggere "Sissi" di Brigitte Hamann edito da Tea: è una biografia scritta benissimo, precisa e puntuale! Racconta la vita di Elisabetta in tutti i suoi aspetti, quelli belli e quelli più controversi!

Anonimo ha detto...

Grazie del suggerimento!
Annoto nella lista di libri da leggere :)
Holly

Silvia ha detto...

@Holly: prego!!! ^_^

GG ha detto...

Hai scelto delle foto bellissime e anche la poesia è piuttosto intensa. Con un post su Sisi (hai fatto bene a sottolineare il suo vero diminutivo ;-) ) non si sbaglia mai!
Giada

Silvia ha detto...

@Giada: grazie!!!

Kassandra Black ha detto...

Non avrà una grande espressività poetica, ma i concetti sono resi in pieno e ti provocano subito un po' di tristezza

Silvia ha detto...

@Kssandra: sì, senza dubbio, ha espresso i suoi pensieri in maniera efficace...