E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

lunedì 30 dicembre 2013

The Best of... 2013

Ed eccoci arrivati all'ultimo post del 2013!
Come ogni anno farò un piccolo riepilogo, indicando cosa ha segnato nel mio caso l'annata che sta per concludersi. Il 2013 è stato un altro anno ricco di avvenimenti, personaggi, momenti memorabili, ottime letture, buon cinema, sport... ecc.
Vediamo chi/che cosa ha segnato il mio anno...


1) Miglior libro: Un'amicizia pericolosa di Suzanne Rindell. Nella New York anni '20, Rose e Odalie sono colleghe di lavoro e poi amiche inseparabili, sembra scritto fin dall'inizio chi sia la vittima e chi sia il carnefice... ma la verità spesso può essere tanto inafferrabile da sfuggire fino all'ultimo!





2) Miglior film: Rush, Anna Karenina e Il grande Gatsby. Il 2013 è stato un anno di splendidi film (in costume) e ho avuto l'imbarazzo della scelta come non mai! Alla fine ho deciso di comporre un mini podio con i tre film che più di tutti ho amato. Ora, bisogna fare un discorso a parte per Anna Karenina e Il grande Gatsby: perché sapevo che avrei adorato questi due film ancora prima che venissero girati! Quando ho letto che Joe Wright avrebbe girato una sua versione della Karenina con Keira Knightley e Baz Luhrmann avrebbe girato la sua versione di Gatsby, uno dei miei romanzi preferiti... beh, già allora sapevo che queste due pellicole sarebbero diventate tra le mie preferite di sempre!!!




























Rush, invece, è stata la sorpresa del 2013! Nel senso che da appassionata di F1 aspettavo questa pellicola con trepidazione, sapevo che l'avrei apprezzata... ciò che non potevo sapere è che il film di Ron Howard sarebbe stato il film che avrebbe maggiormente catturato la mia immaginazione, appassionandomi con una straordinaria vicenda umana e sportiva raccontata in maniera tanto approfondita e coerente da colpirmi al cuore! E' quindi Rush il mio film preferito del 2013... quanto questa scelta sia influenzata dal fatto che ho una leggerissima cotta per uno dei due protagonisti rimane un mistero...





























3) Miglior telefilm: Once Upon A Time. La seconda stagione forse è stata leggermente inferiore alla prima, ma Once Upon A Time rimane comunque uno dei telefilm più originali degli ultimi anni! Ed è sempre la serie tv che preferisco in questo periodo!







4) Miglior miniserie tv: Mr Selfridge. Poteva essere la brutta copia di The Paradise, invece la storia (vera) del vulcanico e intraprendente americano che rivoluzionò il mondo del commercio londinese mi ha conquistata fin da subito! Grazie alle storie dei personaggi che popolano il department store e al fatto che la serie si svolge in un contesto storico ricco di grandi cambiamenti, Mr Selfridge ha saputo appassionarmi puntata dopo puntata!







5) Miglior personaggio maschile: Daniel Brühl. Che cosa potrei dire di lui se non che è la perfezione? E che sono follemente innamorata di lui? Perché in realtà non ci sono parole per descrivere questo meraviglioso attore tedesco pieno di talento, bellissimo, che parla cinque lingue ed è un ragazzo umilissimo; è la perfezione, punto. Avevo visto solo un suo film, tanti anni fa, e mi era sempre rimasto impresso... ma quando è uscito Rush, a settembre, ho avuto un vero e proprio colpo di fulmine! Mi sono così innamorata che ho fatto una piccola follia: tra novembre e dicembre è stato in Italia, prima a Roma e poi a Siena, per girare il suo nuovo film... così l'11 dicembre sono partita per Siena nella speranza di vederlo dal vivo! La fortuna è stata dalla mia parte perché sono riuscita a incontrarlo due volte a Siena e vederlo di persona è stato incredibile: infatti, prima ancora di essere un attore bravissimo e bellissimo è anche e soprattutto un ragazzo d'oro, gentilissimo, disponibile, dolcissimo e umile! Se ero follemente innamorata prima d'incontrarlo... pensate un po' dopo che l'ho conosciuto di persona!!! E posso ripeterlo con certezza: è la perfezione!















6) Miglior personaggio femminile: Kate Middleton. La seguo dai tempi del Royal Wedding e l'apprezzo per la sua eleganza, per il suo stile, ma soprattutto per il suo essere una ragazza semplice e normale nonostante il ruolo che ricopre e il fatto che ha gli occhi del mondo puntati su di sé. Quest'anno con la nascita del piccolo George l'ho seguita ancora di più e la trovo uno dei pochi modelli femminili della nostra epoca che davvero mi appassiona.









7) Miglior canzone: Unconditionally by Katy Perry e Let her go by Passenger. Katy Perry è una delle cantanti che preferisco e Unconditionally è una canzone stupenda! Poi con un video così Anna Karenina inspired... non potevo non sceglierla!




Let her go invece mi piaceva fin da quando è uscita... però questa canzone l'ho ascoltata a Siena poco dopo aver visto per la seconda volta Daniel Brühl, perciò da allora ogni volta che la ascolterò l'assocerò sempre a quella giornata indimenticabile!!!





8) Miglior disco: la colonna sonora di Anna Karenina. Dario Marianelli è uno dei compositori più ispirati e di talento che ci siano in circolazione attualmente, ha fatto magie ogni volta che ha collaborato con Joe Wright e con Anna Karenina ha tirato fuori una colonna sonora in grado di richiamare la tradizione musicale russa riuscendo, allo stesso tempo, a reinventarla in maniera originale e personale. E' lui il vincitore morale dell'Oscar per la miglior colonna sonora...





9) Miglior momento sportivo: il ritorno di Kakà al Milan. Il giorno che è andato via dal Milan, nel 2009, ho pianto come una fontana! Non riuscivo ad accettare che fosse stato ceduto al Real Madrid e in questi quattro lunghissimi anni non ho mai smesso di sperare di vederlo di nuovo al Milan. Saperlo ai margini della squadra a Madrid mi faceva soffrire perché ero certa che non fosse un giocatore finito, ero certa che nell'ambiente giusto sarebbe tornato quello di un tempo; così quando a settembre è tornato al Milan è stato il realizzarsi di un sogno! In questo periodo il Milan è nel caos, ma non importa: per me conta solo che il mio adorato Ricardo sia tornato, dimostrando di essere ancora il campione che mi ha regalato tante emozioni sportive!
















10) Miglior momento in assoluto: la nascita del Royal Baby. E' un avvenimento che ho seguito con grande interesse e la nascita del piccolo principe di Cambridge mi ha fatto appassionare ancora di più a William e Kate: la loro è davvero una bella famiglia!







Questo è stato il mio 2013! Il vostro com'è stato?
In attesa di scoprire come sarà il 2014... auguro buon anno a tutti!!!

5 commenti:

Marco Goi ha detto...

grande il grande gatsby!
carucci anche anna karenina e rush, pur con qualche riserva...

once upon a time invece ormai mi è scaduto tantissimo, ahimè.
e pure katy perry ultimamente è diventata un po' troppo sdolcinata per i miei gusti :)

laura ha detto...

Bellissimi Anna Karenina e il Grande Gatsby, anche per me i preferiti dell'anno. James Franco il personaggio che mi ha interessata di più' quest'anno e confermo Downtown Abbey come serie che continua a piacermi anche se un po' in declino:). Bella la famiglia reale...quante altre cose ma mi fermo qui per quest'anno ;)

Strawberry ha detto...

Il grande Gatsby è il mio film del 2013!
Un anno intenso e chissà cosa ci riserva il 2014... auguri! ^^

Federica ha detto...

il grande gatsby devo ancora vederlo... anna karenina era piaciuto tanto pure a me...

Let her go mi piace un sacco!

Silvia ha detto...

@Marco: mah, eppure avevo sentito che la terza stagione di Once Upon A Time era migliore della seconda... Davvero Katy Perry è troppo sdolcinata?? XD

@laura: con Downton Abbey sono indietro... il fatto è che non mi piace più come una volta...

@Strawberry: bellissimo Gatsby!

@Federica: devi assolutamente vederlo Gatsby!