E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

lunedì 17 giugno 2013

Babington's Tea Rooms: una sala da tè inglese e ottocentesca nel cuore di Roma!

Se a Roma si cerca un piccolo angolo d'Inghilterra senza dubbio bisogna andare a Piazza di Spagna: per visitare la Keats-Shelley House Museum e per bere il tè in una vera Tea Rooms inglese! Sì, perché proprio attaccata alla scalinata di Trinità dei Monti, sulla sinistra, c'è Babington's Tea Rooms una deliziosa, graziosa sala da tè!

La storia di questa sala da tè inizia addirittura nell'Ottocento! Era infatti il 1893 quando giunsero a Roma due signorine inglesi di buona famiglia: Isabel Cargill e Anna Maria Babington. Le due decisero di utilizzare i propri risparmi, 100 sterline, per aprire una sala da tè e di lettura lì; ovviamente tutto ciò era un rischio perché in Italia la tradizione di bere il tè non era radicata come in Inghilterra (qui lo si vendeva solo in farmacia), eppure la sala da tè riscosse subito un grande successo grazie al fatto che Roma era una delle mete principali dei giovani inglesi impegnati nel Grand Tour e inoltre in quel periodo si festeggiava il Giubileo e le nozze d'argento dei reali Umberto e Margherita, quindi la città era affollata di nobili e personalità internazionali.
In seguito, le due guerre mondiali e la crisi economica (nonché la morte di Anna Maria nel 1929) misero a rischio la sopravvivenza della sala da tè, ma l'intraprendenza di Annie, la sorella di Isabel, che investì lì i suoi capitali riuscì a farla sopravvivere; poi furono Dorothy (unica figlia di Isabel e del pittore Giuseppe Da Pozzo) e i suoi figli  a portare avanti la sala da tè rendendola quella che è ancora oggi. Adesso è la quarta generazione (i discendenti di Isabel) che si occupa di Babington's Tea Rooms, che continua ad essere un luogo esclusivo, elegante e incredibilmente inglese! Dove si possono bere tanti tipi di tè e gustare deliziosi pasticcini in un luogo che ha visto e vede ancora grandi personalità passare di lì! Ideale per ritrovarsi immersi in un ambiente inglese... rimanendo nel cuore di Roma!

Io ci sono stata qualche tempo fa e ho bevuto un ottimo tè... ovviamente con il latte, da "vera" inglese!!!




























Anna Maria Babington








Isabel Cargill























9 commenti:

La Comtesse ha detto...

Questa estate andrò giusto a Roma per qualche giorno...e questo locale non me lo farò scappare di sicuro!
Io adoro il thé!
Loredana

Veronica Mondelli ha detto...

Oddio ma è stupenda! Non conoscevo questo posto. Sono passata dal centro proprio qualche giorno fa... Ci devo andare, assolutamente!

Phoebes ha detto...

Io volevo andarci qualche tempo fa ma ero da sola e non me la sono sentita. Sono però rimasta un po' stupita dai prezzi sbirciati nel menù appeso fuori: son veramente così alti come sembrano?
(Scusa la domanda venale, lo so che l'atmosfera non ha prezzo, però giusto per andarci preparata, specie se ci voglio portare qualcuno!)

laura ha detto...

Che posto delizioso! belissima la vetrina con le porcellane e i sacchi di te colorati..e' una vita che non vengo a Roma ma sicuramente appena potro' farlo una bella tazza di te' qui non me la faro' mancare ;)

Anonimo ha detto...

Oddio che bel posto!!Quando andrò a Roma ci passerò di sicuro!!
Holly

Federica ha detto...

DEVO venire a roma, subitooooo!!

Silvia ha detto...

@La Comtesse: se ami il tè, questo è il posto giusto!!!

@Veronica: mah, il fatto è che pur passandoci forse non ci si fa molto caso, benché sia situata in bella vista sulla piazza!

@Phoebes: confermo, i prezzi sono molto alti, effettivamente! Ma bisogna tener conto che al di là del locale particolare e storico, lì paghi il fatto che affaccia su Piazza di Spagna! Dove vai vai... da quelle parti è tutto caro...

@laura: Roma merita sempre una visitina di tanto in tanto! Ha sempre qualche sorpresa in serbo!

@Holly: è un posto incantevole!!!

@Federica: ehehehehehe, ci devi proprio fare un salto!!!

Phoebes ha detto...

Hai ragione, non pensavo alla location! In effetti non sono solita frequentare certi ambienti! :)

Silvia ha detto...

@Phoebes: ehehehehe, nemmeno io a dire la verità! Ma per una volta si può fare!!!

;-)