E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

lunedì 12 maggio 2014

Mansfield Park tra cinema e tv



Mansfield Park 1999

La piccola Fanny Price viene accolta in casa dai parenti ricchi della madre e si trasferisce a Mansfield Park, lì cresce assieme al cugino Edmund, di buon cuore e gentile come lei. Anni dopo, Fanny - segretamente innamorata di Edmund - dovrà respingere la corte del ricco Henry Crawford...

Versione cinematografica americana con Frances O'Connor e Johnny Lee Miller, questo Mansfield Park è grossomodo fedele all'originale austeniano a parte qualche licenza poetica qua e là. Fanny viene descritta come una ragazza dall'ingegno acuto nonché dalla penna facile con tutte le caratteristiche proprie di Jane Austen (scrive persino una storia ironica dei re d'Inghilterra come nella realtà ha fatto la Zia), questo probabilmente per rendere il personaggio più affascinante e "cinematografico" di come non sia descritto nel libro; ci sono, poi, un paio di scene pepate non molto austeniane e si nota l'assenza di William Price, nemmeno menzionato.
Al di là di qualche licenza poetica, Mansfield Park 1999 è un film piacevole con un buon cast e un'ambientazione gradevole.

Voto: 7




Mansfield Park 2007

Film televisivo inglese targato ITV del 2007, questa versione di Mansfield Park con protagonista Billie Piper è più o meno fedele al romanzo di Jane Austen. Rispetto alla pellicola del 1999 torna la figura di William Price (lì ignorata); ma in questa versione viene cancellata tutta la trasferta di Fanny a Portsmouth: non è lei infatti a recarsi dai suoi familiari dopo anni, ma sono gli zii a dirigersi laggiù. Così l'incontro finale tra Fanny e Henry, con rinnovato rifiuto da parte di lei, avviene in una Mansfield poco popolata come non mai... ciò non cambia la sostanza e il corso della vicenda, però indubbiamente il viaggio di Mr Crawford fino a Portsmouth per vedere Fanny è più significativo e Portsmouth sarebbe dovuta essere presente, seppur brevemente, in questo film.
Nell'insieme il film è ben girato, con tutti i momenti clou opportunamente rispettati. Buono il cast, anche Billie Piper che inizialmente ritenevo poco adatta al ruolo di Fanny, bellissime come di consueto le location e i costumi, piacevole, infine, la colonna sonora.

Voto: 7








Nessun commento: