E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

giovedì 21 marzo 2013

Il grande e potente Oz: il mago imbroglione



Oscar Diggs è un illusionista da quattro soldi che si esibisce in un circo itinerante, fa sogni di gloria sperando di diventare un grande uomo, ma la realtà è che è poco più di un ciarlatano egocentrico. In fuga da un tizio che ce l'ha con lui, prende il volo su una mongolfiera che lo trasporta dal Kansas in una misteriosa, sconosciuta terra popolata da strane creature; lì s'imbatte nella strega Theodora che riconosce in lui il mago della profezia destinato a sconfiggere la strega cattiva, riportare la pace e diventare il nuovo Re di Oz. Oscar è consapevole di non essere il grande mago di cui sopra, ma è convinto che questa sia la sua grande occasione e non intende lasciarsela sfuggire. Giunto alla Città di Smeraldo viene mandato in missione da Evanora alla ricerca della perfida strega... ma niente è come sembra. Aiutato da una simpatica scimmietta volante, da una dolce bambola di porcellana e dalla bella strega buona Glinda, Oscar sarà chiamato a riportare pace e speranza ad Oz e soprattutto dovrà trovare la nobiltà e il coraggio che si nascondono in lui...

Film di Sam Raimi targato Disney tratto dal mondo creato dallo scrittore L. Frank Baum, Il grande e potente Oz ci porta alle origini del mito del Mago di Oz e ci racconta come tutto ha avuto inizio, come un imbroglione del Kansas è riuscito a diventare il grande Mago di Oz a cui in seguito si rivolgeranno Dorothy e i suoi amici. E' una storia sull'aver fiducia nelle proprie possibilità anche se ci si ritiene troppo deboli e inadeguati, insegna che ognuno di noi nel suo piccolo può essere un eroe se lo vuole veramente e se ha il coraggio di cambiare e diventare una persona migliore, insegna che niente è impossibile se ci s'impegna davvero.
Il film è molto originale: i primi minuti sono in bianco e nero (deliziosi i titoli di coda versione vintage!) e il formato dello schermo è rimpicciolito, quasi a simboleggiare quel Kansas troppo piccolo che a Oscar va stretto, mentre quando il nostro eroe giunge ad Oz diventa tutto un tripudio di colori (e anche lo schermo diventa più grande) a simboleggiare le avventure e le opportunità che il protagonista vivrà. Il tono del film è leggero e divertente, con tante battute! Deliziosi i strani personaggi che popolano Oz: dalla scimmietta alla dolce bambola di porcellana! James Franco è assolutamente esilarante nel dare vita al suo Oscar con le sue espressioni da adorabile canaglia ma che sotto sotto nascondono un cuore d'oro, buca lo schermo con la sua incredibile verve... oltre che con il suo fascino! Bellissime le tre streghe Mila Kunis, Rachel Weisz e Michelle Williams.
Il grande e potente Oz è un film davvero delizioso, una fiaba colorata e divertente che può insegnarci a provare ad essere migliori ogni giorno!

Voto: 7,5











8 commenti:

cecilia ha detto...

ciao!
volevo dirti che ti ho insignito del liebster award e che ho anche messo, dietro tua indiretta suggestion, una love letter sul blog :)

Silvia ha detto...

Grazie!!!

;-)

Sara Pugliese ha detto...

Devo dire che mi è piaciuto molto. ti segnalo Silvia questo http://spettacolospettacolare.blogspot.it/2013/03/i-titoli-di-testa-del-film-campione.html

Anonimo ha detto...

devo ancora vederlo,mi dovrò sbrigare prima che lo tolgano dai cinema!
holly

Silvia ha detto...

@Sara: grazie della segnalazione!

@Holly: sì, non puoi assolutamente perderlo!

;-)

laura ha detto...

Se riesco domani me lo vado a vedere.. se riesco perchè la strategia è mandare gli altri a vedere the Croods e io infilarmi nella sala con Oz ;))

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

L'ho visto ieri e mi è piaciuto tantissimo. I personaggi sono tutti in parte, compresi quelli digitali (la bambola di porcellana è un vero incanto). Mi è piaciuto molto il contrasto tra il Kansas "vintage" e il coloratissimo mondo di Oz. Bello bello!

Silvia ha detto...

@laura: ehehehe, ho capito! Sei poi riuscita a vederlo??

@Vele Ivy: sì, la bambola di porcellana è davvero dolcissima!