E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

giovedì 26 giugno 2014

La sovrana lettrice



Nel tentativo di mettere fine alle intemperanze dei suoi pestiferi cagnolini, la regina Elisabetta scopre casualmente che nel cortile in cui affacciano le cucine di Buckingham Palace ogni mercoledì sosta una biblioteca circolante. Incuriosita dalla scoperta, più che altro dal fatto di non averne mai saputo niente, la regina entra nel camioncino e scopre che la biblioteca è regolarmente frequentata da un certo Norman, sguattero di cucina; più per dovere che per reale desiderio, la regina decide di prendere in prestito un libro. Quel libro le aprirà un mondo e le farà nascere la passione per la lettura! Ben presto la fissazione per la lettura - sempre più bruciante e difficile da tenere a bada - porta Elisabetta a trascurare gli impegni ufficiali, ad esserne sempre più insofferente e ad anelare i momenti di quiete da dedicare ai suoi amati libri. Ormai la regina non parla d'altro, nasconde i volumi nella borsetta per averli sempre a portata di mano in ogni momento e inoltre ha preteso che Norman diventasse paggio così da esserle vicino come consigliere delle sue letture. A Corte e a Downing Street la recente passione letteraria della regina ha portato lo scompiglio, il segretario di sua maestà e il primo ministro non sanno più che fare, il principe Filippo scuote il capo con sgomento e tutti cercano di boicottare il nuovo passatempo preferito della regina, nella speranza di farla tornare alla normalità. Ma Elisabetta non ha alcuna intenzione di mettere da parte il suo nuovo hobby... anzi, inizia a pensare che dovrebbe addirittura cimentarsi lei stessa con la scrittura...

Divertente libriccino ad opera del celebrato commediografo Alan Bennett, La sovrana lettrice ci porta all'interno delle stanze di Buckingham Palace, tra sale riccamente decorate e ritratti antichi, dove la routine della Monarchia più famosa del mondo viene letteralmente sconvolta da una passione solo apparentemente innocua, ma che dal punto di vista dei non appassionati ha la portata di un evento catastrofico e irrazionale capace addirittura di minare la stabilità della Corona! Tanto e tale è l'allarme che invade segretari, ministri e valletti nel constatare l'ardore della regina nei confronti della lettura che sempre più l'assorbe e l'allontana dalla vita pubblica e dalle incombenze del suo ruolo.
Indubbiamente, lo spirito corrosivo e lo humour british di Alan Bennett, nel presentare una situazione talmente assurda da non poter essere altro se non un divertente racconto di fantasia, rendono questo breve romanzo una lettura di evasione molto piacevole e spiritosa sulle stranezze di una regina che nelle vesti di sovrana lettrice ne esce in una dimensione più umana e vicina a noi comuni mortali, in cui anche sua maestà ha il suo bel daffare per affermare le sue passioni! Ma al di là di questo, credo che La sovrana lettrice sia anche una metafora del come sia vista la lettura e i lettori nella nostra società: infatti spesso e volentieri chi ama i libri viene guardato con sospetto, come fosse un nerd, un perdente che non ha niente di meglio da fare che sprofondare nei libri come un topo da biblioteca; chi non è avvezzo a questa passione non riesce, effettivamente, a comprendere chi ce l'ha ed è portato a giudicare e a deridere i lettori senza porsi il dubbio se non sia lui ad essere in errore nel non voler riconoscere i valori, l'arricchimento e gli insegnamenti che i libri possono veicolare nella vita di un individuo. Perciò la regina Elisabetta che viene guardata con sospetto dai suoi quando si appassiona alla lettura è un po' il simbolo (ironico) di una condizione che nella realtà viene vissuta dagli accaniti lettori, il più delle volte incompresi e vituperati. Forse, allora, Alan Bennett con La sovrana lettrice ci suggerisce di non aver paura di manifestare il nostro amore per i libri ma di andarne fieri, perché se viene criticata addirittura sua maestà... beh, questo vuol dire che non siamo soli e lo sconcerto provocato dalla nostra passione non deve scoraggiarci ma piuttosto deve spingerci ad essere orgogliosi di essere lettori!
La sovrana lettrice è un libriccino veramente delizioso, pieno dell'immancabile humour inglese, che consiglio assolutamente di leggere!

Voto: 7,5

2 commenti:

Daniela ha detto...

Appassionata di tutto quanto è sinceramente 'British' seguirò di sicuro il tuo consiglio e domani andrò a cercarlo in libreria, grazie infinite X
Daniela

Eliza ha detto...

La sovrana lettrice è veramente un bel libro, una lettura divertente e un po' particolare!