E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

mercoledì 2 gennaio 2019

Il ritorno di Mary Poppins



Londra, anni '30. I fratelli Banks sono cresciuti: Jane è diventata una sindacalista e Michael lavora nella stessa banca dove un tempo lavorava anche il padre. Michael soffre per la recente morte della moglie e ha tre figli da crescere; come se non bastasse, i Banks stanno per perdere la vecchia casa di famiglia a causa di un pignoramento e l'unico modo per salvarla è trovare un documento che sembra sparito nel nulla. Sarà l'inaspettato ritorno di Mary Poppins (con l'aiuto del simpatico lampionaio Jack) ad aiutare di nuovo la famiglia Banks a risolvere i suoi problemi e a ritrovare la gioia perduta...

Il ritorno di Mary Poppins riporta sul grande schermo la tata più famosa del mondo oltre cinquant'anni dopo il capolavoro del 1964. Al centro della vicenda - come nell'originale - c'è la famiglia Banks; Jane e Michael sono diventati adulti e devono confrontarsi con le problematiche della vita quotidiana: una combatte per i diritti dei lavoratori (negli anni della Grande Depressione), mentre l'altro cerca faticosamente di superare il dolore per la scomparsa della moglie e inoltre deve crescere da solo i suoi tre figli. Il rischio di perdere la casa mette ancora di più a dura prova Michael, il quale deve ingaggiare una corsa contro il tempo per ritrovare un vecchio documento del padre che gli consentirebbe di evitare il pignoramento. Mentre del suddetto documento sembra che non vi sia più traccia da nessuna parte, avviene qualcosa di assolutamente inaspettato: Mary Poppins ricompare nelle vite dei Banks! Non è cambiata affatto dai tempi della sua prima visita: stesso ombrellino, stessa borsa dalla capienza infinita, stessa leggerezza nello scendere direttamente dalle nuvole e soprattutto stessa saggezza e stessa abilità nel portare magia, fantasia, musica e colori dovunque si trovi. Jane e Michael sono sorpresi di rivederla e i tre bambini grazie alla vecchia tata del padre e della zia vivranno avventure assolutamente incredibili! Da serate al Music Hall in un mondo fatto a cartoni animati a balli con gli acciarini londinesi fino alla visita alla scombussolata cugina di Mary Poppins, i tre ragazzini impareranno a credere che tutto è possibile... anche l'impossibile!
Come nel primo film, Il ritorno di Mary Poppins è incentrato sul tornare a credere nei valori della famiglia e sul tornare a credere nei sogni, nella magia e nella fantasia per riuscire a superare i momenti peggiori della vita e ritrovare la speranza e l'ottimismo per il futuro. Anche quando sembra che tutto sia perduto o impossibile da aggiustare (come un vecchio aquilone), anche quando è difficile accettare la scomparsa di una persona amata, anche quando sembra che combattere sia inutile e che arrendersi sia la soluzione migliore... Mary Poppins è lì per ricordare che bisogna sempre avere fiducia. Infatti, grazie a lei, grazie a Jack e grazie anche al provvidenziale aiuto degli acciarini di Londra... Michael, Jane e i bambini riusciranno a salvare la casa dalle grinfie del perfido capo della banca...

Il ritorno di Mary Poppins è un film bellissimo! Mantiene lo spirito del film originale, però sa essere anche moderno! Sono tanti i riferimenti e gli omaggi al capolavoro del 1964! È una pellicola strutturata per richiamare nella forma e nella sostanza il primo film, ma riesce ad avere una sua precisa identità. Si tratta di una Mary Poppins che rispetta la tradizione e allo stesso tempo di una Mary Poppins rinnovata. Non è la brutta copia: è il sincero omaggio a un personaggio e a un mondo che a distanza di decenni hanno ancora nuove emozioni da far vivere!
Julie Andrews è e sarà sempre la sola e unica Mary Poppins, tuttavia Emily Blunt raccoglie la pesante eredità con coerenza e umiltà e vince perché non prova a imitare Julie a tutti i costi... ma riesce a creare la sua Mary Poppins! Tale versione della tata magica non è migliore o peggiore dell'originale... è semplicemente diversa e questo rende l'interpretazione di Emily Blunt riuscita: perché sa essere se stessa nonostante il difficile confronto! L'attrice si è dimostrata la scelta migliore, la scelta praticamente perfetta per questa Mary Poppins 2.0. Oltre alla bravura della protagonista, anche il resto del cast è perfetto! Lin-Manuel Miranda è il solito genio e il suo Jack è un personaggio adorabile e simpatico (proprio come Bert a suo tempo); Colin Firth è impeccabile come sempre nel ruolo del perfido capo della banca! Simpaticissima anche Meryl Streep nel ruolo della svitata cugina di Mary Poppins! Infine, sono molto emozionanti i camei di Angela Lansbury e Dick Van Dyke.
I costumi sono favolosi! Le canzoni sono divertenti e commoventi! Le coreografie sono fantastiche e tutto è stato curato nei minimi dettagli. La scena animata è incredibile!

Il ritorno di Mary Poppins è un film davvero emozionante! Un film che sa rinnovare il mito della tata più amata del mondo! Un film che riesce a spostare indietro le lancette del tempo (letteralmente) e a far rituffare lo spettatore in quel mondo speciale, magico e ricco di fantasia che solo Mary Poppins sa rendere reale...

Voto: 8,5

1 commento:

Federica ha detto...

ci tenevo tanto a vederlo nelle vacanze di Natale... conto di recuperarlo prima o poi!