E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

giovedì 12 gennaio 2017

Oceania



In un'epoca lontanissima fu la dea Te Fiti a dare vita alle Isole del Pacifico e a renderle rigogliose; purtroppo l'armonia creata dalla dea fu turbata dal furto del suo cuore verde da parte del semidio Maui, il quale intendeva donare il cuore all'umanità. Però le azioni di Maui scatenarono il demone Te Kā e il cuore di Te Fiti finì per andare perduto.
Affascinata fin da piccola da tale leggenda, Vaiana - figlia del capo di un'isola polinesiana - si convince di essere la prescelta che riporterà il cuore a Te Fiti e ristabilirà l'antica armonia perduta. Per fare questo, Vaiana dovrà avventurarsi nel vasto oceano - sfidando le paure della sua gente in proposito - e dovrà ritrovare Maui per convincerlo ad accompagnarla nell'impresa. Tra mille insidie, Vaiana e Maui dovranno fare l'impossibile per salvare le Isole del Pacifico da un inaridimento che sembra inarrestabile...

Oceania è il nuovo classico Disney ed è incentrato sulla cultura polinesiana. La protagonista Vaiana è una ragazza coraggiosa e lungimirante, la quale crede che al di là della sicurezza della spiaggia della sua isola ci sia tutto un mondo da scoprire. Affascinata dalle antiche leggende raccontate dalla nonna, Vaiana si convince che non solo si tratta di fatti reali... ma che l'oceano ha scelto proprio lei per ristabilire l'antica armonia perduta mille anni prima. Allora Vaiana è pronta a sfidare il volere del padre e le consuetudini della sua gente per imbarcarsi nell'impresa di attraversare l'oceano per donare un futuro alla loro civiltà minacciata da una distruzione che sembra inarrestabile. Incoraggiata dalla nonna (la matta del villaggio), la ragazza è pronta ad andare incontro al suo destino... che non è quello di succedere al padre quale guida della comunità all'interno di un orizzonte circoscritto, ma di salvare la sua comunità dalla paura dell'ignoto e ricordare alla sua gente il glorioso passato in cui i loro antenati erano abili navigatori. Avendo in mente in maniera chiara il suo destino, Vaiana si lancia nell'avventura e ben presto si imbatte in Maui, il semidio riluttante a diventare l'eroe che ci si aspetta debba essere; nonostante i dubbi e le incomprensioni iniziali, Maui sembra convincersi a sostenere Vaiana nella sua impresa... più che altro desideroso di recuperare il suo magico amo da pesca...
Dunque, il viaggio dei due - tra improbabili pirati, granchi giganti e demoni di lava - diventa un inevitabile percorso di crescita che porta Vaiana a credere fino in fondo al suo essere la predestinata (nonostante lo sconforto che ad un certo punto la fa vacillare e la conduce quasi a rinunciare alla sua impresa) e Maui a mettere da parte i suoi atteggiamenti da egoista per diventare (di nuovo) la figura leggendaria e l'eroe di cui si sono narrate le gesta per mille anni.

Con Oceania l'effetto "già visto" è inevitabile. È vero che la trama non è molto originale e che le tematiche centrali del film (seguire il proprio destino, il percorso di crescita, il diventare persone migliori e il non aver paura di scoprire l'ignoto) sono state raccontate decine di volte nei film Disney. È vero che Oceania sembra un mix di altri classici Disney (un po' Pocahontas, un po' Mulan, un po' Hercules, persino il corto Lava).
È vero che Oceania non brilla per originalità e che più o meno è tutto già visto.
Però nonostante questo è un bel film! Ha dalla sua dei magnifici paesaggi e un'atmosfera esotica che non può non affascinare! Le canzoni sono davvero belle (soprattutto Oltre l'orizzonte, versione italiana di How far I'll go). I personaggi sono ben caratterizzati e molto simpatici: da Vaiana, ennesimo esempio di principessa moderna e determinata a fare a modo suo, fino a Maui, egoista ed egocentrico per quasi tutto il tempo... ma poi in grado di fare la scelta giusta; simpaticissima la nonna di Vaiana e menzione speciale per il gallo sconclusionato!

Forse Oceania non sarà il miglior film Disney di questi ultimi anni, ma merita già solo per il sottotesto ecologista e per la riflessione su come il Bene possa trasformarsi in Male quando subisce un torto (riflessione che nasce dalla rivelazione finale sulla vera natura del demone Te Kā). Oceania è anche un ottimo modo per avvicinarsi alla cultura polinesiana, suggestiva e piena di magia com'è!
I film Disney sono costruiti per rammentare quei valori positivi che a volte dimentichiamo: valori che non devono mai annoiare o risultare banali! Chi ama la Disney non potrà fare a meno di amare anche Oceania!

Voto: 7,5









2 commenti:

Irene Francis ha detto...

Ciao cara,
dopo anni dalla chiusura di Cipria e Merletti torno con un nuovo blog, in parte simile nell'intento ma completamente rinnovato.
Spero verrai a dare un'occhiata nelle prossime settimane!

Irene del blog "Leafing Life"

Silvia ha detto...

Verrò a dare un'occhiata appena possibile!